Avete problemi con le vostre banche? Proviamo a risolverli

Pubblicato il 27/09/2019

 

Non prendiamoci in giro, e rispondiamo istintivamente alla seguente domanda: qual è il problema principale delle nostre aziende, oggi?

Non siamo statistici, ma possiamo scommettere che più del 50% delle risposte (volendo essere ottimisti) riguarderà il rapporto con le banche. Anche perché, ammettiamolo, qualsiasi fatto aziendale deve, volente o nolente, passare per la funzione finanziaria, e spesso qui incontra delle problematiche, visto che sembrano non esserci mai tutti i soldi necessari.

In Italia, ce lo rinfacciano sempre, siamo troppo bancocentrici. Abbiamo aziende poco capitalizzate, di cui siamo estremamente gelosi e che non vogliamo condividere con altri soci: ecco perché ci auto-condanniamo ad un rapporto di dipendenza dalle banche, che arrivano spesso a oltrepassare la loro reale funzione (quella, cioè, di fornire capitale di credito), arrivando quasi a diventare il socio di maggioranza delle nostre aziende.

Nel Belpaese si andava bene prima di tutto: dell'Euro, delle regolamentazioni, della BCE e di Basilea. Non diciamo che si andasse bene a livello “MACRO”, per carità, ma a quello MICRO certamente sì: i fidi si discutevano faccia a faccia, col direttore di filiale, e le esigenze operative delle imprese venivano soddisfatte in tempi rapidi.


Siamo passati, in un arco di tempo relativamente breve, dal trattare fidi importanti al bar, col responsabile d’'agenzia, al sentirci richiedere Business Plan quinquennali anche per attività semplicissime, come le botteghe di paese. E'’ ovvio che un pò’ di confusione questa metamorfosi l’'abbia generata. Ed è proprio per questi motivi che, spesso, gli imprenditori sentono l’'esigenza di uno specialista che possa assisterli nei loro rapporti con le banche, possa questo significare la vera e propria fase di dialogo, lo studio delle richieste da effettuare o la predisposizione dei supporti documentali necessari per portare avanti la pratica.

Non capite nulla di quello che le banche vi chiedono? Vi creano più problemi che vantaggi? Vi sentite rispondere dei “no” quando, a vostro avviso, meritereste dei “sì”? Vi propongono forme di finanziamento inadatte alla realtà aziendale che sperimentate? Avete problematiche di altro tipo, come antipatiche segnalazioni in varie banche dati (Centrale Rischi, CRIF, CAI, pregiudizievoli varie) che vi affossano i rating e vi rendono “infinanziabili”?

Contattateci, perché spesso, oltre i muri, possono annidarsi anche alcune buone soluzioni...

 


Links utili: