La vostra impresa è in crisi? Parliamone!

Pubblicato il 31/05/2019

 



Recentemente, mi è capitato di imbattermi in imprenditori tristi, delusi e scoraggiati.

Alcuni di loro volevano chiudere l'azienda, perché (nella loro testa, e in base alle loro impressioni) questa era già tecnicamente "fallita", e non aveva speranza.

La prima considerazione da fare, a questo proposito, è che quando lasciamo che tali "pensieri di rovina" prendano il sopravvento nella nostra mente, se non facciamo qualcosa per invertire la rotta, saremo proprio noi i principali responsabili della débâcle, perché diventeremo incapaci di cogliere gli elementi positivi che, probabilmente, da qualche parte ci sono, e vanno sfruttati! La letteratura sociologica parla, a questo proposito, di "profezie che si auto-adempiono", solo per il fatto di essere state espresse. 

La "morte" di un'azienda, va determinata e dichiarata da persone esperte in materia, un po' come
quella "fisica" che deve essere certificata da personale medico;
altrimenti,
rischiamo davvero di "seppellire" un qualcosa che, seppur a fatica, è ancora vivo. Parimenti, anche il percorso per "rivitalizzare" l'impresa può essere indicato all'imprenditore da soggetti più esperti di lui, che riconoscono
magari una "pesante infezione" (sto parlando in modo allegorico,
ovviamente) dove si era creduto esserci una "malattia incurabile"

Qual è la prima causa di disperazione degli imprenditori? Senza ombra di dubbio: la FINANZA. Quando in cassa (o in banca) non ci sono soldi, partono ansia e disperazione. Non voglio prendere in giro nessuno, so che non si tratta di situazioni facili, ma ricordate che SE IN BANCA NON AVETE DENARO, ciò non significa "automaticamente" che la vostra azienda stia andando male. Magari, avete fatto scelte sbagliate di "strutturazione finanziaria", che devono semplicemente essere corrette: per fare due esempi, potete aver finanziato con i fidi di cassa quello che avrebbe meritato un finanziamento "ad hoc", oppure siete fra quelli che "non vogliono avere debiti" e si affrettano a pagare subito tutti i fornitori, senza contrattare nulla, quando invece i clienti pagano a 90 oppure 120 giorni, spesso dopo molti solleciti. Secondo la mia esperienza, la finanza è davvero il "termometro" degli umori aziendali: stress e disperazione quando scarseggia, entusiasmo e rilassatezza quando abbonda: ricordate però, che anche questa seconda situazione può nascondere delle insidie!

Da quanto detto poc'anzi, deriva anche che avere tanto "denaro liquido" non significa "obbligatoriamente" che la vostra azienda stia andando così bene. Soltanto un'analisi approfondita, che contempli non solo la situazione finanziaria, ma anche quella patrimoniale e (soprattutto) quella economica, può dare responsi certi sullo stato di salute delle vostre aziende, rispondendo "in primis" alla domanda: l'impresa sta o non sta guadagnando dalla propria "gestione caratteristica"?


Costi/ricavi ed Entrate/uscite sono concetti differenti, ricordatelo sempre. E, se
non riuscite a districare in autonomia questa matassa, fatevi aiutare??..

Marco Massari


Vi ricordiamo che siamo attivi nelle province di Parma, Reggio Emilia, Piacenza. A seguito della recente apertura dell'ufficio di Fidenza (Via Gramsci, 30), siamo inoltre particolarmente interessati a conoscere gli imprenditori fidentini, e quelli ubicati nelle immediate vicinanze! (Salsomaggiore Terme, Alseno, Fiorenzuola, Soragna, Busseto, San Secondo Parmense, Sissa-Trecasali, Fontanellato, Fontevivo, Noceto, Medesano e zone limitrofe). 

Vi aspettiamo! Contattateci
per un primo incontro, gratuito e senza impegno nel nostro ufficio a
Fidenza, scrivendo a info@massariconsulting.it, oppure telefonando al
numero 0524/503064

Massari Consulting si occupa di consulenza aziendale strategica, manageriale, finanziaria, amministrativa ed organizzativa.
Redazione di business plan (Business Planning), check-up aziendale economico/finanziario, assistenza nei rapporti coi finanziatori e nella ricerca delle migliori fonti di finanziamento (finanza d'impresa, anche agevolata). Aiuto nei rapporti con le banche. Pratiche con Confidi e Fondo di Garanzia per le Piccole Medie Imprese (PMI) ai sensi della Legge 662/96 (MCC Medio Credito Centrale).  Studio e implementazione della migliore struttura finanziaria aziendale (fidi e finanziamenti, mutui, leasing). Analisi e miglioramento del rating. Analisi e miglioramento di centrale rischi e crif. Analisi di bilancio (riclassificazione bilanci, calcolo e interpretazione indici di bilancio). Organizzazione aziendale. Temporary

manager. Temporary management. Controllo di gestione. Consulenza amministrativa. 

Non
ci rivolgiamo soltanto ad aziende di una certa dimensione, ma a tutti
coloro che possono classificarsi come "imprenditori", dunque anche:
liberi professionisti, ditte individuali, commercianti, artigiani,
start-up, oltre ovviamente a tutto il mondo delle PMI (Piccole Medie
Imprese).

Collaboriamo
con numerosi Studi Professionali (commercialisti, consulenti del
lavoro, studi legali), in quanto la nostra attività è assolutamente
COMPLEMENTARE e mai in concorrenza con essi. 

Tramite una collaudata rete di collaborazioni, possiamo proporre
valide sinergie anche nei seguenti campi: marketing e web-marketing,
internazionalizzazione d'impresa, privacy e cyber-security, ricerca e
sviluppo, Industria 4.0, formazione aziendale.


Photo Credits: Nik Shuliahin (Unsplash)