Consulente d’azienda e commercialista: qual è la differenza?

Molti imprenditori credono che il commercialista possa gestire tutti gli aspetti dell'azienda, ma la realtà è ben diversa. A cosa serve il consulente d'azienda?

Con questo articolo di blog, desidero oggi chiarire un argomento spesso frainteso: la differenza tra un consulente d’azienda e un commercialista. Molti imprenditori, infatti, credono (erroneamente) che il commercialista possa gestire tutti gli aspetti dell’azienda, ma la realtà è ben diversa.

Ruoli e competenze del commercialista

Nell’immaginario collettivo italiano, il commercialista è visto come il professionista capace di occuparsi di qualsiasi aspetto riguardante un’impresa. Una delle risposte più frequenti che ricevo, di primo acchito, dai potenziali clienti è, infatti: “Ma no, a queste cose ci pensa il mio commercialista!”. In realtà, il lavoro del commercialista è principalmente focalizzato sulla gestione contabile e fiscale dell’azienda.

Il commercialista è, certamente, essenziale per mantenere la contabilità in ordine, redigere bilanci accurati e assicurarsi che l’azienda rispetti tutte le scadenze fiscali. In Italia, con la complessità e la variabilità delle normative tributarie, questo ruolo è già di per sé estremamente impegnativo.

Il ruolo del consulente d’azienda
Il consulente d’azienda, invece, si occupa di aspetti gestionali e strategici che richiedono competenze molto specifiche. Tra questi, possiamo certamente citare il controllo di gestione, la redazione di business plan, la trattativa con le banche e la risoluzione di problemi organizzativi e strategici. Questi compiti vanno oltre le più comuni competenze del commercialista e richiedono un’attenzione particolare e dedicata.

Collaborazione tra consulente d’azienda e commercialista
La collaborazione tra consulente d’azienda e commercialista può portare a risultati eccellenti. Molti commercialisti potrebbero, infatti, svolgere parte del lavoro di un consulente d’azienda, ma spesso non ne hanno il tempo o la formazione specifica necessaria. In Massari Consulting, lavoriamo frequentemente con i commercialisti, creando sinergie che permettono di offrire un servizio completo e integrato ai nostri clienti.

Sfide nella collaborazione d’azienda
Tuttavia, la collaborazione non è sempre semplice. A volte, i commercialisti vedono i consulenti di azienda come concorrenti e tendono a chiudere le porte alla collaborazione. Questo è un peccato, perché impedisce di sfruttare appieno le competenze complementari di entrambe le figure professionali.

Conclusione
È fondamentale comprendere che il consulente d’azienda e il commercialista svolgono ruoli diversi ma complementari. Un approccio collaborativo tra queste due figure può portare a una gestione aziendale più efficiente e a una crescita sostenibile.

Se desideri approfondire questo argomento e scoprire come una collaborazione tra il tuo commercialista e un bravo consulente d’azienda possa avvantaggiare la tua impresa, non esitare a contattarmi a info@massariconsulting.it.

Sarò felice di confrontarmi con te…e il tuo commercialista! Ti aspetto.

Marco Massari