La gestione finanziaria d’impresa: perché sul conto ci sono sempre pochi soldi? Come può aiutare uno studio di consulenza finanziaria?

La gestione finanziaria d’impresa è una delle sfide più comuni per molte aziende, specialmente quelle familiari o artigianali in fase di crescita. In questo articolo, approfondiamo queste tematiche e analizziamo come uno studio di consulenza finanziaria possa essere di grande aiuto.

La gestione finanziaria d’impresa è una delle sfide più comuni per molte aziende, specialmente quelle familiari o artigianali in fase di crescita. Spesso, gli imprenditori si trovano a chiedersi: “Perché sul conto abbiamo sempre pochi soldi? È normale? Perché è così difficile fare impresa con tutte queste spese?” In questo articolo, approfondiamo queste domande e analizziamo come uno studio di consulenza finanziaria possa essere di grande aiuto.

La realtà dei conti aziendali

Una delle prime cose che spiego agli imprenditori è che non esiste una correlazione diretta tra i soldi disponibili sul conto aziendale e il successo dell’azienda in termini di risultati economici. È fondamentale comprendere che ogni azienda deve rispettare tre tipi di equilibrio: patrimoniale, economico e finanziario. Questi tre aspetti, se ben gestiti, possono migliorare significativamente la stabilità e la crescita dell’impresa.

L’equilibrio economico e finanziario

Durante una recente conversazione con un imprenditore, ho riscontrato un certo livello di frustrazione riguardo alle difficoltà di gestione finanziaria. Molti credono che l’elevato livello di spese e tasse sia l’unica causa delle loro difficoltà, ma spesso la questione è più complessa. Non c’è una correlazione diretta tra la liquidità sul conto e la performance aziendale. L’aspetto economico riguarda il profitto reale dell’attività, mentre l’aspetto finanziario riguarda la liquidità disponibile per sostenere l’operatività dell’azienda.

Un’analogia per chiarire il concetto
Per spiegare meglio, possiamo fare un parallelo con un’automobile in gara. L’aspetto economico è come valutare se l’auto ha le caratteristiche per classificarsi tra le prime tre posizioni, mentre l’aspetto finanziario riguarda la disponibilità di carburante per completare la gara. Anche se l’auto è perfettamente progettata per vincere, senza carburante adeguato non arriverà al traguardo.

La gestione del flusso di cassa

Il flusso di cassa (cash-flow) è influenzato da molte dinamiche che vanno oltre i semplici guadagni. Ad esempio, un ristorante può avere un alto flusso di cassa perché i clienti pagano immediatamente, mentre i pagamenti ai fornitori sono dilazionati. Questo può creare l’illusione di un’alta liquidità, pur avendo molti debiti da saldare. Al contrario, un’azienda che paga subito i fornitori ma riceve pagamenti dilazionati dai clienti può avere problemi di liquidità nonostante una buona performance economica.

L’importanza di uno studio di consulenza finanziaria

Uno studio di consulenza finanziaria può aiutare a navigare queste complessità. La consulenza finanziaria non solo identifica e risolve i problemi di liquidità, ma aiuta anche a pianificare e gestire le risorse finanziarie in modo più efficace. Riducendo l’ansia gestionale, un’azienda può concentrarsi meglio sulle sue funzioni operative e manageriali, migliorando così la sua efficienza complessiva.

Se ti riconosci in questa descrizione e desideri discutere di come migliorare la gestione finanziaria della tua impresa, contattaci per un primo confronto gratuito.

Uno studio di consulenza finanziaria come Massari Consulting può offrirti le soluzioni necessarie per guidare la tua azienda verso una gestione più serena ed efficace.
Scrivimi a marco@massariconsulting.it per maggiori informazioni e per avviare una possibile collaborazione.

Marco Massari